Lasciamo

Lasciamo

Che il pesce aggiri l’esca

Lasciata da noi fin troppo tempo

Scioccamente a filo d’acqua

Lasciamoci poi la mano

Ché nell’attesa che preda abboccasse

Indolenziti, stretti

Abbiamo odiato il pesce, l’esca e

Le nostre mani, stesse, dolenti

Lascia che tra di noi distanza si frapponga

Spazio di manovra, arido

E brullo

Lasciami sgranchire muscoli e ossa

In un piacevole assolo sordo

Lasciandosi adesso, d’estate

nessuno si farà male

Il collo scricchiolerà e la pelle chiamerà a vuoto

Urlerà parole d’odio ma tu

Lasciala urlare

Si stancherà anche lei, come fan tutte

Noi intanto fingeremo che vada tutto bene

Come prima, non come allora, ma meglio

Le parole

Lasciate così, a seccare al sole

Le mangeremo quando saran mature:

il loro gusto intenso, di settembre

ci prenderà la bocca.

– originale su Extravesuviana

Annunci

3 thoughts on “Lasciamo

  1. Pingback: bla bla blogger 2 luglio 2015 - Social-Evolution di Paola Chiesa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...